14 maggio 2019
Milano - Hotel Michelangelo - Via Scarlatti, 33
Programma della Giornata
 
 
 

 
 
 
 
 
 
Novità normative e giurisprudenziali
Dott. Luca Pistorelli, Consigliere della Corte di Cassazione

 
La formazione sul Modello 231: i requisiti per essere considerata efficace
Avv. Ugo Lecis, Partner Studio legale LCG, Milano
I principi per la redazione dei Modelli 231 e l’attività dell’Organismo di Vigilanza
alla luce del Documento CNDCEC, ABI, CNF e CONFINDUSTRIA del dicembre 201
Prof. Avv. Daniele Piva, Diritto penale, Università degli studi di Roma Tre
La rilevanza del Modello 231 nelle operazioni societarie di carattere straordinario
Avv. Niccolò Landi, Partner BeecheyArbitration
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Delitto tentato e profili di responsabilità dell’ente
Dott. Giuseppe de Falco, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone
La gestione del rischio ambientale nel Modello 231: risk assessment, GAP analysis e aggiornamento periodico
Avv. Attilio Balestreri, Partner Studio legale B&P, Verona
 
I limiti del principio di territorialità nel sistema 231
Dott. Gaetano Ruta, Sostituto Procuratore presso il Tribunale di Milano
 
Whistleblowing, obbligo di segreto e giusta causa di rivelazione
Prof. Avv. Riccardo Borsari, Diritto penale, Università degli studi di Padova
 
(pomeriggio: ore 14,00 – 17,30)
 
DELITTO TENTATO E PROFILI DI RESPONSABILITÀ DELL’ENTE
LA GESTIONE DEL RISCHIO AMBIENTALE NEL MODELLO 231

I LIMITI DEL PRINCIPIO DI TERRITORIALITÀ NEL SISTEMA 231

WHISTLEBLOWING, OBBLIGO DI SEGRETO E GIUSTA CAUSA DI RIVELAZIONE
(mattina: ore 9,30 - 13,00)
NOVITÀ NORMATIVE E GIURISPRUDENZIALI
I REQUISITI DI UNA FORMAZIONE EFFICACE SUL MODELLO 231

IL DOCUMENTO CNDCEC, ABI, CNF, CONFINDUSTRIA 12/2018

IL MODELLO 231 NELLE OPERAZIONI DI CARATTERE STRAORDINARIO
 
  • w-facebook
  • Twitter Clean
  • LinkedIn Clean

 Tavoli231 - Tutti i diritti riservati

 Plenum - P.I./C.F.  08809900015